.
Annunci online

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 14193 volte


25 agosto 2018
POLITICA
I CATTIVI

I CATTIVI

A tutti, probabilmente, sarà capitato di vedere uno degli innumerevoli film che parlano della schiavitù, della segregazione razziale e del movimento dei diritti civili negli Stati Uniti, dell'apartheid in Sudafrica e, in generale, delle tante lotte che, nel corso della storia, i poveri, i derelitti e gli oppressi hanno dovuto sostenere per affermare i loro diritti e per migliorare la loro condizione.

Magari un giorno faranno un film sulla nave Diciotti e sui cento poveri Cristi (uso l'espressione in senso proprio) che vi hanno trovato la salvezza, e sul nostro governo che si rifiuta di farli sbarcare, trattando i marinai che li hanno salvati come dei fastidiosi rompiscatole che avrebbero fatto meglio a girare la prua e far finta di non vedere (sarebbe stato un crimine, ma pazienza).

In quel film Salvini, Di Maio e tutti quelli che la pensano come loro e che li sostengono faranno la parte dei cattivi, che, come si sa, al cinema sono sempre rappresentati come abietti e ottusi, oppure come opportunisti in malafede.

Molti, purtroppo, se ne fregano di ciò che la gente penserà di loro tra cinquanta anni, tanto, a quel tempo, saranno morti o vecchi come il cucco. Coloro ai quali interessa farebbero bene a riflettere, prima di sostenere certa gente e certe idee. Un giorno voi sarete i cattivi. Un giorno la gente vi odierà, come succede a tutti coloro che seminano odio.

Se invece volete persistere nel vostro atteggiamento, risparmiateci almeno l'ipocrisia e la prossima volta che passano alla televisione un film sulle sacrosante lotte degli deboli contro i forti, degli inermi contro i prepotenti, degli oppresi contro gli oppressori, fate il tifo per gli oppressori.

Oppure cambiate canale.

sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE